Pelle Secca In Inverno Per Il Riscaldamento 🤔 Consigli E Rimedi

Quello della pelle secca in inverno è, purtroppo, un problema molto diffuso. Le temperature rigide tipiche del periodo freddo sono in parte responsabili, ma non sono l’unico fattore che mette a dura prova la pelle di viso e corpo.

Il riscaldamento troppo alto in casa è una delle principali cause della pelle secca e che si squama, arrivando addirittura a risentire di sintomi fastidiosissimi come il prurito e spiacevoli rossori. Ci sono, però, degli accorgimenti da tenere presenti che ci consentono di correre ai ripari e, ovviamente, dei rimedi su cui possiamo fare affidamento.

cliomakeup-pelle-secca-inverno-teamclio-cover

PELLE SECCA E CHE SI SQUAMA, CON PRURITO E ARROSSAMENTI: UN PROBLEMA COMUNE

Il cambio di stagione è sempre un momento delicato per la nostra pelle. Così, mentre dopo l’estate si affronta spesso il problema della pelle grassa in autunno, con l’arrivo della stagione fredda le cose si rivoluzionano di nuovo e le criticità da affrontare sono ben diverse.

cliomakeup-pelle-secca-in-inverno-teamclio-1

La pelle secca in inverno è un’eventualità molto diffusa e, quando non dipende da cause ormonali o altri fattori endogeni, le motivazioni sono da ricercare altrove, in particolar modo nelle abitudini sbagliate.

cliomakeup-pelle-secca-inverno-teamclio-4

Ma come si manifesta il problema della pelle secca? Questa problematica coinvolge specialmente le gambe per quanto riguarda il corpo e, naturalmente, viso e mani, che sono le parti più esposte. Un’eccessiva secchezza prende il nome di xerosi cutanea, con prurito e pelle che si squama anche in modo molto evidente. Si possono formare inoltre ragadi e geloni e i problemi dermatologici eventualmente già presenti – come, per esempio, la dermatite atopica – tendono a peggiorare.

NCHE IL RISCALDAMENTO CAUSA IL PROBLEMA DELLA PELLE SECCA IN INVERNO

A questo punto, bellezze, veniamo al focus del post. La pelle secca in inverno è, molto spesso, causata dal riscaldamento domestico. Avere in casa un’aria troppo calda e secca non fa affatto bene alla pelle.

In generale, la temperatura impostata sul termostato di casa non dovrebbe mai superare i 20 gradi. Al di sopra di questi valori, caratterizzati da alte temperature e bassa umidità, la pelle si sente aggredita e finisce per disidratarsi, diventando arida come il deserto!

RIEMPITE SEMPRE D’ACQUA GLI UMIDIFICATORI DEI TERMOSIFONI

Ricordatevi sempre di dotare i vostri termosifoni di appositi umidificatori. Ebbene sì, i contenitori pieni di acqua appesi ai termosifoni non sono un accessorio superfluo, ma si rivelano fondamentali per mantenere la giusta temperatura e il giusto livello di umidità nell’aria specialmente quando si è costretti a passare molto tempo in casa. Tenete presenti, poi, alcuni piccoli ma importanti accorgimenti. Per esempio, preferite una breve doccia ai lunghi bagni in vasca e assicuratevi sempre che l’acqua da voi utilizzata sia tiepida, non bollente!

ATTENZIONE ALLA SKINCARE ROUTINE: LE CREME VISO RICCHE E LE MASCHERE NUTRIENTI SONO LE NOSTRE MIGLIORI ALLEATE

La skincare routine ha un ruolo fondamentale in questa situazione già di per sé delicata. Ragazze, se avete il problema della pelle secca in inverno cercate di evitare i detergenti schiumogeni, che risultano troppo aggressivi. Preferite, piuttosto, le texture in olio o in latte, molto più nutrienti e delicate, quindi perfette allo scopo.

cliomakeup-pelle-secca-inverno-teamclio-idratazione

Tenete conto che è importante, in questo caso, preservare la barriera cutanea e rinforzarla e ciò avviene utilizzando prodotti per la skincare altamente nutrienti. Per questo motivo, mandate in letargo per un po’ le classiche creme idratanti leggere e preferite le creme viso nutrienti più ricche, quindi non a base di sola acqua ma di composizione mista (ingredienti idratanti+lipidi) o prevalentemente a base di lipidi, questo soprattutto se si hanno problemi di desquamazione.

Tra gli ingredienti idratanti da preferire ci sono l’urea, la glicerina e tutte le altre sostanze che trattengono l’acqua. Sono validi anche collagene ed elastina, tra l’altro utili contro l’invecchiamento. Per quanto riguarda la componente lipidica, i migliori ingredienti sono sicuramente quelli naturali, come gli oli vegetali e i burri come quello di karité.

Ricordatevi sempre di abbinare una buona crema per il contorno occhi, un’altra zona molto delicata e spesso soggetta a screpolature.

Infine, ritagliatevi durante la settimana alcuni momenti tutti per voi da dedicare interamente alle maschere viso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *